KYRGYZSTAN - Bishkek

Tour completo di 11 giorni

  • Soggiorno+trasferimento+escursioni , Tour + Voli interni
  • 11 giorni / 10 notti
  • 4x4
  • Guesthouse , standard 3 / 4 stelle
  • Pensione completa

Tour classico del Kyrgyzstan di 11 gg/10 notti in un paese selvaggio, ancora sconosciuto, destinazione ideale per gli amanti della natura con le sue alte e maestose vette, le sue verdi vallate, i suoi profondi laghi blu cobalto. La popolazione è per buona parte seminomade; pastori dalle antiche sembianze allevano cavalli e yaks e vivono nelle classiche yurte. Il tour parte dala Capitale Bishkek, prosegue per la città di Naryn. La strada attraversa la Chui valley, raggiunge il villaggio di Kochkor attraverso lo spettacolare Dolon Pass. Lungo la strada ci fermeremo nella città' di Tokmak per visitare le rovine della città' medievale di Balasagyn con la famosa torre di Burana. Visiteremo Tash-Rabat. Infine giungeremo allo splendido Issyk-Kul lake, secondo lago alpino del mondo.
Visita finale all'antica città di Osh e di Sary Tash.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Dettagli

GIORNO 1: arrivo a Bishkek - Ala-Archa - Bishkek (100 km).
Arrivo all'aeroporto di Bishkek, disbrigo delle formalità doganali ed incontro con la guida locale. Trasferimento all'hotel e breve riposo. Successivamente inizio della visita della capitale: il Manas Monument, lo State History Museum e la piazza Ala Too per assistere al Cambio della Guardia d'Onore. L'Independence Monument ed infine l'Old Square con il Palazzo del Parlamento e l'unico monumento a Lenin sopravvissuto in Asia, il Lenin’s Monument.
Pranzo in un ristorante locale.
Dopo pranzo ci trasferiremo al Ala-Archa National Park, a circa 40 km dalla città.
Ci troveremo in una gola alpina lungo il fiume Ala-Archa. La gola è coperta dalla neve, foreste, montagne innevate. Nel National Park potrete fare un’escursione lungo la principale gola dell'Ala Archa e vedere lo spettacolare picco del Kyrgyz Alatau Ridge (Tien Shan Mountains).
Cena in un ristorante locale. Pernottamento in hotel 4 stelle.


GIORNO 2: Bishkek - Naryn (350 km; 7 hours).
Dopo la prima colazione partenza per la città di Naryn. La strada attraversa la Chui valley, lungo il fiume Chuy che rappresenta il confine naturale con il Kazakhstan attraverso il Boom canyon, il villaggio di Kochkor attraverso lo spettacolare Dolon Pass (3030 m).
Lungo la strada ci fermeremo nella città' di Tokmak per visitare le rovine della città' medievale di Balasagyn con la famosa torre di Burana (IX-XII AC). Un tempo era una delle 3 capitali dell’Impero dei Karakhanid ed una delle più sviluppate città durante la Golden ages della Great Silk Road. Pranzo.
La prossima sosta è nel villaggio di Kochkor, conosciuto come il villaggio degli artigiani.
Qui assisteremo ad una dimostrazione di come i nomadi costruiscono il materiale delle differenti parti delle yurte.
Cena in una famiglia locale e proseguimento del viaggio verso Naryn attraverso il Dolon Pass.
All’arrivo sistemazione in hotel e cena.


GIORNO 3: Naryn - Tash-Rabat - Naryn (230 km; 8 hours).
Prima colazione in hotel. Oggi la nostra destinazione è il caravanserraglio di Tash Rabat (X-XV AC), situato nella gola di Kara-Koiun. Guidiamo attraverso la valle di Bashi e faremo una sosta per visitare le rovine di Koshoi-Korgon medievale caravanserraglio. Dopo pranzo, successivamente, ci dirigeremo verso la gola di Kara-Koiun. Caravanserraglio di Tash Rabat, una fortezza di pietra che venne costruita nel 15 secolo; la locanda medievale dei commercianti e dei viaggiatori sulla via della seta si trova nella bella gola Kara Koiun ad un'altezza di 3000 m. L'intera struttura è costituita da un grande salone centrale con 31 camere intorno ad esso. Pranzo in Yurta di famiglie locali e viaggio di ritorno alla città di Naryn.
Cena e pernottamento in hotel.


GIORNO 4: Naryn - Issyk-Kul lake (280 km; 6-7 hours).
Dopo la colazione in hotel, ci dirigeremo verso il secondo lago alpino del mondo la perla di Tien-Shan, l’Issyk-Kul Lake. La bellezza del lago e delle regioni vicine sono indescrivibili.
Pranzo. Arrivati a Cholpon Aty visiteremo il sito di Cholpon-Ata Petroglyphs.
Potremo fare una gita in barca.
Sistemazione in hotel e cena.


GIORNO 5: Issyk-Kul lake - Karakol (150 km; 5 hours).
Prima colalzione in hotel. Oggi raggiungeremo Karakol.
Dopo pranzo giro turistico a Karakol: visiteremo la Cattedrale ortodossa russa. Questa graziosa chiesetta è uno degli edifici più belli a Karakol, per lo più costruito in legno ed all'interno decorata con icone, immagini e pitture murali. Poi la Moschea Dungan, costruita senza un singolo chiodo. Cena e pernottamento in hotel.


GIORNO 6: Karakol - Djety-Oguz - Karakol (80 km).
Dopo la prima colazione ci dirigeremo verso la gola Djety-Oguz, che significa "Sette torri" in lingua kirghisa. Questa pittoresca gola è chiamata così a causa delle formazioni di sabbia rocciose ricoperta di boschi di abeti rossi. Pranzo.
Rientro a Karakol, cena e pernottamento in hotel.


GIORNO 7: Karakol-Chon-Kemin (400 km; 8 hours).
Prima colazione in hotel. Proseguiremo lungo la riva sud della Valle di Chon-Kemin. Visiteremo il canyon Skazka (Fairy Tale) Canyons.
Pranzo. Eventuali stops potranno essere:
- in Bokonbaveo per assistere al tradizionale show nomade della caccia con le aquile;
- in Kyzyl Tuu, famoso per il processo di installazione delle yurte.
Arrivo a Chon Kemin Valley e sistemazione in cozy GH ASHU, cena e pernottamento.


GIORNO 8: Chon-Kemin-Bishkek-Osh (150 km).
Dopo la prima colazione cammineremo per avere una vista della vallata.
Potremo andare a cavallo con una guida locale per scoprire la zona.
Dopo pranzo trasferimento all'aeroporto per il volo serale diretto ad Osh.
Trasferimento all'hotel, cena e pernottamento.


GIORNO 9: Osh - Sary Tash - Osh (360 km.)
Dopo la prima colazione ci dirigeremo verso la Alay valley fino a Sary-Tash attraverso due alti passi montani: il Chigirchik (2350 m.) ed il Taldyk pass (3615 m). Pranzo. Se il tempo lo permette potremo vedere la sommità del famoso Lenin Peak (7134 m). Arrivati a Sary-Tash procederemo verso il confine Cinese, proprio vicino al muro bianco del Pamir. Cena in una famiglia locale. Ritorno ad Osh e pernottamento in Hotel.


GIORNO 10: Osh - Uzgen - Osh/Bishkek
Dopo la prima colazione visita dell'Osh Bazaar, il più grande mercato in Asia centrale. Si cammina lungo il mercato d'oro, il mercato delle spezie e quello della frutta e verdura. Dopo il bazaar si visita il Monte Sulaiman, uno dei principali santuari del mondo islamico in Asia centrale. Sul Monte prima si visita il Museo storico, situato proprio nella grotta principale. Dopo si segue il cammino di tutti i pellegrini fino alla cima della collina dove sorge la piccola Moschea di Babur, fondatore della grande dinastia Mogols.
Infine si visita la Piazza centrale, dove si erge una delle più grande statue di Lenin e la Chiesa ortodossa costruita all'inizio del XX secolo.
Pranzo in una famiglia locale Uzbeka.
Terminate le escursioni trasferimento all'aeroporto per il volo di ritorno a Bishkek.
Cena e pernottamento in hotel.


GIORNO 11: partenza da Bishkek
Prima colazione e trasferimento in aeroporto.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Date e prezzi
Prezzo
dal 01/04/19 al 15/10/19
QUOTAZIONE SU RICHIESTA
---
Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Incluso/Escluso

Partenze giornaliere, garantite con minimo 2 partecipanti.

Possibilita' di prenotazione del volo intercontinentale da MILANO o da ROMA.

La quota comprende:
- tour come da programma;
- sistemazione in camera doppia in hotel 3/4 stelle con trattamento pensione completa (bevande non incluse);
- early check dopo le ore 06.00 a Bishkek Hotel;
- volo interno Bishkek - Osh - Bishkek;
- ingressi, visite ed escursioni con guida locale parlante italiano;
- trasporto in auto con a/c con l’autista professionista;
- acqua minerale 0,5L (per persona, per giorno);
- assicurazione Medico, Bagaglio.


 


La quota non comprende:
- volo intercontinentale di linea dall’Italia;
- tasse aeroportuali;
- early check-in in Bishkek Hotel in caso di arrivo prima delle ore 06.00: 35 USD per persona da pagare in loco;
- quota Iscrizione € 40 a persona;
- assicurazione annullamento e cancellazione del viaggio facoltativa;
- adeguamento valutario da confermarsi entro 20 giorni dalla data della partenza;
- clausola facoltativa “blocca prezzo” € 40 a persona;
- escursioni non previste dal programma;
- spese di carattere personale, mance e quanto non espressamente menzionato nella "quota comprende".

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Appunti di Viaggio

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL'INGRESSO NEL PAESE KYRGYZSTAN:

Passaporto/Carta d’identità valida per l’espatrio: necessario il passaporto, con validità residua di almeno tre mesi dalla data di ingresso nel Paese.


Visto di ingresso: Non occorre il visto di ingresso per motivi di turismo e/o di affari relativamente a soggiorni non superiori ai 60 giorni. 


Formalità valutarie e doganali: al momento dell’arrivo nel Paese, occorre compilare una dichiarazione nella quale si indica, fra le altre cose, l’eventuale possesso di oggetti preziosi o armi. Il documento dovrà essere conservato fino al momento dell’uscita dal Paese. L’importazione e l’esportazione di valuta è libera. Per cifre consistenti, si consiglia tuttavia di effettuare una dichiarazione doganale all’arrivo. Sono diffusi sia gli sportelli di cambio valuta che gli sportelli per il prelievo di valuta. Anche l’uso della carta di credito è ormai largamente diffuso.


SICUREZZA:
La situazione in Kyrgyzstan appare relativamente stabile dopo gli eventi della primavera del 2010, quando si verificarono scontri inter-etnici nelle regioni meridionali del Paese che portarono al rovesciamento del Governo in carica all’epoca.
Permangono tuttavia nel Paese condizioni di fragilità che suggeriscono prudenza nell’effettuare viaggi, in particolare nelle regioni meridionali del Paese (distretti di Osh e Jalalabad). Si registrano spesso incidenti frontalieri ai confini con il Tagikistan e l’Uzbekistan, aree quindi dove muoversi con prudenza. 
Il rischio di attentati, come in altri Paesi, impone di mantenere elevata la soglia di attenzione. Le forze di sicurezza kyrghise effettuano periodicamente vaste operazioni antiterrorismo, alcune delle quali hanno portato all’arresto di individui appartenenti a gruppi di matrice jihadista. Nel Paese sono attivi gruppi di criminalità organizzata dediti al traffico di droga. Il livello della criminalità comune risulta ancora inferiore rispetto alla media dei Paesi occidentali e in prevalenza limitato ad episodi di microcriminalità. In ogni caso, si raccomanda di osservare scrupolosamente le comuni norme di sicurezza e di evitare rischi quali la circolazione in ore notturne o per strade isolate.
Lo stato di manutenzione delle strade, specialmente nelle zone rurali, è assai carente e la segnaletica lascia a desiderare. Se s’intende effettuare un viaggio in automobile, occorre prestare attenzione soprattutto di notte (pericolo di improvviso attraversamento di persone e di animali) e d’inverno (presenza di ghiaccio e nebbia). Le strade sono qualche volta bloccate da valanghe o frane. Risulta difficile incontrare stazioni di servizio fuori delle principali città. Nel compiere un viaggio, si consiglia di avvalersi di autisti locali.


Avvertenze
Si consiglia di: 
- non spostarsi da soli;
- evitare d’indossare vestiti e oggetti che attraggano l’attenzione, come gioielli e orologi di lusso; 
- lasciare un numero di telefono sul quale poter essere rintracciati e portare con sé quelli degli Uffici Diplomatico-Consolari italiani  indicati nel presente sito;
- portare con se le fotocopie (non l’originale) del passaporto e del visto legalizzate dagli uffici diplomatico-consolari italiani o autenticate da un notaio locale da esibire in caso di controllo da parte delle forze dell’ordine;
- osservare la massima cautela nei rapporti con le forze dell’ordine e, in caso di problemi, chiedere di poter contattare immediatamente gli Uffici Diplomatico-Consolari italiani;
- attenersi strettamente alle leggi locali e selezionare con attenzione le compagnie frequentate qualora si tratti di incontri occasionali;
- è opportuno avere un comportamento adeguato nell’abbigliamento nel sud del Paese, dove i sentimenti religiosi tradizionali sono più forti.. 

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga (leggere o pesanti): sono previste serie conseguenze di ordine penale, che prevedono anche lunghe pene detentive da scontarsi in condizioni carcerarie che possono essere molto dure.


Non è presente in loco l’Ambasciata d’Italia


L’Ambasciata d’Italia competente per il Kyrgyzstan è l’Ambasciata d’Italia in Kazakhstan 


Fuso orario KIRGYZYSTAN:
+ 4 ore rispetto all’Italia (+5 ore quando in Italia vige l’ora solare).


Lingue:
kirghiso (lingua di Stato) e russo (lingua ufficiale).


Moneta:
som (1 euro = 77,32 som, 22 aprile 2016).


Telefonia:
Prefisso telefonico: 00996 (Kyrgyzstan), 312 (Bishkek).
Sono attivi diversi servizi di telefonia cellulare sia di standard GSM che di standard CDMA. Le aziende più note sono BEELINE e MEGACOM , che vendono schede SIM prepagate di vario importo che possono essere applicate ai normali telefonini. L’accesso in roaming alla linea italiana è possibile.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!

Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!