MONGOLIA - Ulaan Baatar

Alla scoperta del deserto del Gobi

  • Tour + Soggiorno (voli esclusi)
  • 9 giorni / 8 notti
  • 4x4
  • Pensione completa

Quando si arriva nel Deserto del Gobi la sensazione che si prova è l'immensità, il nulla attorno. Si sa di camminare su un forziere colmo di fossili e che la possibilità di rinvenire qualche resto dell'epoca dei dinosauri è reale. Il Gobi è il "Nirvana": da questo posto è impossibile uscire a mani vuote: negli ultimi anni sono stati rinvenuti alcuni tra i più spettacolari fossili di dinosauri. E poi lo splendido Monastero di Erdene Zuu, abitato da Monaci e dagli ultimi Sciamani. Infine le zone di maggior interesse: Yolin Am (Gola dell'avvoltoio), una valle dove si entra solo a piedi e che si restringe fino a diventare un canyon e "Le sabbie che cantano", una catena di dune alte fino a 300 m.
Un viaggio che vi lascerà affascinati.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Dettagli

PROGRAMMA:


Giorno 1: Trasferimento a Baga Gazariin Chuluu
Incontro con la guida all’aeroporto, disbrigo delle formalità doganali ed inizio del tour a Baga Gazariin Chuluu, una zona di montagne di rocce granitiche; la vetta più alta è 1700 m sopra il livello del mare. Ha mantenuto alcuni resti storici come le rovine di un monastero, tombe antiche, etc. Pernottamento in un camp di ger. Pensione completa.


Giorno 2: Tsagaan Suvarga e le sue scogliere colorate di fango
Tsagaan Suvarga significa "White Stupa.”
È uno fra i più famosi punti di interesse nel Gobi. E' una strana formazione naturale di colori che sembrano delle strane scogliere.
Pernottamento in ger. Pensione completa.


Giorno 3: Trasferimento al Gobi Gurban Saikhan Mountain National Park, visita dell’Eagle Valley
Gobi Gurban Saikhan significa "Le tre meravigliose montagne nel Gobi. Il “Gobi Gurban Saikhan Mountain” è un bel parco nazionale ricco di fauna selvatica e di paesaggi spettacolari. Tra loro Yoliin Am/Eagle Valley sono accessibili una macchina alla volta. Passeggeremo attraverso la bella vallata fino alla profondità del canyon. L’escursione continuerà per 2.5/ 3 ore. Aquile, pecore selvagge e stambecchi sono indigeni nella valle. Pernottamento in ger camp. Pensione completa.


Giorno 4: Khongor Sand Dunes
La giornata prevede il trasferimento a Khongor, le più vaste dune di sabbia. Una volta raggiunte le dune di sabbia, faremo un’escursione lungo il fiume verde, saliremo sulle dune, visiteremo una famiglia nomade e cavalcheremo un’ora sul cammello. La vista dalla cima delle dune è fantastica. Pernottamento in un Ger camp. Pensione completa.


Giorno 5: Flaming Cliffs
La nostra avventura continua fino al Flaming Cliffs, dove l’esploratore americano Roy Chapman Andrews scoprì il cimitero dei dinosauri ed il primo uovo di dinosauro al mondo. Faremo un’escursione a piedi attraverso le rocce alla ricerca di fossili di dinosauri e vedremo i tre alberi del Gobi chiamati “Bayanzag.” Sono gli unici cresciuti in Central Asian Gobi.
Pernottamento in un Ger camp. Pensione completa.


Giorno 6: Trasferimento al Monastero di Ongi, lungo la steppa infinita
Si guida attraverso montagne d’ardesia e, successivamente per 80 nella steppa di Ongi fino a raggiungere il Monastero di Ongi, uno dei 7 più grandi monasteri in Mongolia. Là c’erano due monasteri separati consistenti in più di 30 templi sulle sponde del fiume Ongi, sovrastate dalle montagne del Gobi. I templi furono distrutti durante l’epurazione socialista del 1930. Si visitano nuovi templi, il museo di Per, si esplorano le rovine dei monasteri e si scala una montagna per assistere alla vista dell’area sottostante.
Pernottamento in un Ger camp. Pensione completa.


Giorno 7: Kharkhorin, antico Monastero di Erdenezuu
La nostra giornata incomincia con il trasferimento dalla zona del deserto del Gobi alle montagne ed alle steppe.
Kharkhorin, formalmente conosciuta come Kharakhorum, fu, un tempo, la capitale del Gran Impero di Genghis Khaan nel 13 secolo. Dopo aver trasferito la capitale a Pechino e la caduta dell’Impero, Karakorum venne abbandonata e, poi, distrutta dai soldati della Manchuria nel 1388. Oggi, nella vasta valle del fiume Orkhon, sorge un antico, maestoso monastero.
Pernottamento in Ger camp. Pensione completa.


Giorno 8: Ritorno ad Ulaanbaatar
Oggi è l’ultimo giorno da trascorrere nella bella Mongolia. Al nostro ritorno ad Ulaanbaatar, visiteremo una famiglia di nomadi a cavallo e cavalcheremo dei cavalli selvaggi. Pranzeremo insieme ai nomadi.
Arrivo in Ulaanbaatar e check-in in hotel a 3 stelle. Pernottamento. Pensione completa.


Giorno 9: Partenza
Trasferimento all’aeroporto per il rientro in Italia.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Date e prezzi
Prezzo
dal 05/05/19 al 15/10/19
QUOTAZIONE SU RICHIESTA
---

Supplementi

dal 05/05/19 al 15/10/19
Guida professionale in lingua italiana. QUOTAZIONE SU RICHIESTA
€ 0
Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Incluso/Escluso

Partenze garantite, ogni giorno.
Possibilita’ di organizzare il viaggio anche su base singola con quotazione su richiesta.
Possibilita' di prenotazione del volo intercontinentale da MILANO o da ROMA.


La quota comprende:
- tour come da programma;
- sistemazione 1 notte in hotel 3 stelle con trattamento pensione completa;
- sistemazione per 7 notti in accampamento di Gher;
- trattamento di pensione completa;
- trasferimenti in auto 4x4 con autista professionista;
- prelevamento e riconsegna in ogni luogo;
- guida locale in lingua inglese;
- lettera di invito per ottenere il visto mongolo;
- acqua minerale a bordo durante i trasferimenti;
- cavalcate di cammelli e cavalli;
- tutte le escursioni previste;
- tickets a tutti i siti, musei, mausolei;
- assicurazione Medico, Bagaglio;


La quota non comprende:
- volo intercontinentale dall'Italia;
- quota di iscrizione obbligatoria € 40 per persona;
- eventuali tasse locali pagabili solo in loco;
- assicurazione annullamento e cancellazione del viaggio facoltativa;
- adeguamento valutario da confermarsi entro 20 giorni dalla data della partenza;
- clausola facoltativa “blocca prezzo” € 40 a persona;
- spese di carattere personale, mance e quanto non espressamente menzionato "nella quota comprende".

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Appunti di Viaggio

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL’INGRESSO NEL PAESE MONGOLIA
Passaporto: necessario


- passaporto valido minimo 6 mesi con due pagine libere
- copia del passaporto della pagina con dati personali
- 1 foto tessera incollata nell'apposita sezione del modulo
- modulo compilato
- conferma prenotazione da tour operator locale


Tariffa unitaria: €60,00 + commissioni bancarie
Tempi di rilascio: 7-10 gg


Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento – documenti per viaggi all’estero di minori;

Visto d’ingresso: 
Dal 1° gennaio 2016 è necessario richiedere il visto di ingresso anche per soggiorni brevi di turismo, in quanto il Governo mongolo non ha prolungato il provvedimento di esenzione adottato nel 2015.
Per ottenere il visto e per eventuali ulteriori informazioni, ci si può rivolgere all’Ambasciata di Mongolia a Roma (Via Vincenzo Bellini 4 - 00198, Roma / E-mail: italy@mfa.gov.mn  / Tel:  +39-06-8540536/   http://www.italy.mfa.gov.mn/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=21&Itemid=37&lang=en
Per la richiesta del visto e’ necessario esibire un passaporto con validità residua di almeno sei mesi, una foto formato tessera e compilare un apposito formulario.
Il costo del visto varia a seconda delle finalità del viaggio, del numero degli ingressi richiesti e delle tasse amministrative applicate dalla Sede emittente (per un visto turistico il costo si aggira intorno ai 60 EUR). In caso di reale necessità, il visto può essere ottenuto direttamente all’Aeroporto di Ulaan Baatar o nelle stazioni ferroviarie al confine con la Russia e con la Cina, pagando una tassa di circa 50 US$. Si raccomanda vivamente di arrivare nel Paese già dotati di visto. Maggiori informazioni su http://www.infomongolia.com
I visitatori che si trovano fuori della capitale debbono registrarsi presso gli uffici di Polizia locali. Una piccola tassa di ingresso di 500 tughrik viene richiesta al rientro nelle principali città dopo un soggiorno in campagna. L’inosservanza di detti obblighi comporta multe che variano dai 100 ai 300 US$. Si fa presente che i visitatori che rimangono in Mongolia oltre il periodo previsto dal visto possono essere fermati alla frontiera, con diniego di uscire dal Paese e assoggettati a multe.


Si rammenta che occorre pagare una tassa di circa 12 US$ a persona all’atto della partenza dall’aeroporto.

Formalità valutarie: non è consentito uscire dal Paese con una somma superiore a quella dichiarata in entrata.
Il dollaro statunitense e l’Euro sono le valute straniere preferite, accettate nella capitale anche per piccole transazioni commerciali. Le carte di credito hanno una diffusione molto limitata (grandi alberghi e alcuni ristoranti e negozi), mentre sono quasi del tutto sconosciute al di fuori della capitale.


SICUREZZA
Se le diverse zone turistiche del Paese, al di fuori della capitale, rimangono sicure per i turisti, il tasso di criminalità a Ulaanbaatar è in sensibile aumento e a farne le spese sono anche gli stranieri. L’alcolismo ha assunto le dimensioni di piaga sociale, soprattutto tra gli uomini, e si puo’ tradurre in manifestazioni di ostilita’ xenofoba e sinofoba. Sono sempre piu’ frequenti le aggressioni verbali alle coppie miste, percepite come una delle cause della edulcorazione dell’identita’ nazionale (se non della “purezza etnica” mongola), in un Paese che pur vasto dal punto di vista geografico ha dimensioni demografiche minute, soprattutto se raffrontate a quelle dei due vicini, Cina e Russia. Il fenomeno e’ legato soprattutto alla crisi sociale che ha accompagnato la trasformazione economica del Paese e la rapida urbanizzazione e industrializzazione della Capitale, con conseguente perdita dei riferimenti culturali tradizionali. 
Al riguardo l’aeroporto, i mercati, i magazzini di stato, i centri commerciali, i mezzi pubblici ed i luoghi frequentati dai turisti sono diventati meta abituale di scippatori e di piccoli delinquenti.
La Mongolia è un Paese con forte attività sismica, soprattutto nelle regioni occidentali. Nel corso della stagione invernale avvengono interruzioni alla fornitura di energie (elettrica e riscaldamento) che interessano anche le principali città come Ulaan Baatar, Darhan e Erdenet. Possono esserci anche di frequente interruzioni di energia anche nelle principali città. Può mancare l’acqua calda in primavera/estate anche per lunghi periodi, anche se i principali alberghi della capitale solitamente sono forniti di boiler autonomi e garantiscono l’erogazione di acqua caldo tutto l’anno.

AVVERTENZE:
Si consiglia di:
- registrare i dati del proprio viaggio sul portale DOVESIAMONELMONDO;
- evitare uscite isolate nelle ore serali o notturne.
- tenere i valori sotto custodia
- prestare particolare attenzione a prendere esclusivamente taxi ufficiali, evitando quelli privati che sono in gran numero ad Ulaanbaatar. Non prendere taxi con due persone a bordo.
In aereo sono segnalate frequenti perdite di bagaglio dalla Russia e Cina. È bene, pertanto, portare nel bagaglio a mano gli oggetti essenziali di cui si ha bisogno, includendo indumenti di lana che sono necessari in ogni stagione dell’anno. I ritardi degli aerei in (partenza ed in arrivo) non sono rari, si consiglia di tenersi preparati a tale eventualità e di non prenotare coincidenze troppo strette.

NORMATIVE LOCALI RILEVANTI:
Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: il possesso, l’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti sono puniti molto severamente, con pene detentive e multe pecuniarie ingenti.


Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: i rapporti sessuali con minori di età inferiore a 16 anni sono puniti con la reclusione fino a tre anni; gli abusi sessuali nei confronti di bambini fino a 14 anni di età sono puniti con pene detentive fino a 15 anni, o persino con la pena capitale. Va tenuto presente che i reati di questo tipo, secondo la legislazione italiana, anche se commessi all’estero sono comunque perseguibili al rientro in Italia, sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese. La prostituzione è diffusa e ne è punito lo sfruttamento. 
L’esportazione di pezzi di valore archeologico e di un certo valore culturale è vietata e gli abusi sono puniti anche con l’arresto.
In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata italiana raggiungibile H24 al seguente numero: +97694191120


Strutture sanitarie: la qualità del servizio sanitario in Mongolia è bassa, specialmente fuori Ulaan Baatar, ed è raro trovare, al di fuori di pochi ospedali della capitale personale medico-sanitario professionalmente preparato ai livelli europei e in grado di comunicare in una lingua occidentale (la maggior parte dei medici hanno una formazione russa).
Recentemente, si sono stabilite a Ulaanbaatar le cliniche private SOS-Medica (http://www.sosmedica.mn), in partnership con International SOS (la compagnia leader mondiale nel campo dei servizi medici e di sicurezza ai viaggiatori) e Intermed (http://www.intermed.mn/)del gruppo United Family Helthcare. Presso tali strutture si possono trovare medici con una preparazione accettabile, alcuni in grado di comunicare in inglese.
Gli ospedali della capitale richiedono quasi sempre il pagamento immediato dei propri servizi. Il livello della sanità è molto precario in provincia. Un’assicurazione sanitaria onnicomprensiva, che copra le spese di trattamento, ricovero ed eventuale rimpatrio o trasferimento in altro Paese, è fortemente consigliata. 


Malattie presenti: le malattie a trasmissione sessuale (malattie veneree ed AIDS) sono in crescita; sono stati anche segnalati casi di rabbia e di peste aviaria. Sono presenti malattie infettive quali la peste, la meningite, la tubercolosi, l’epatite B. Si ricorda che, specialmente durante il periodo estivo, si registrano casi di colera e di tifo. In passato vi sono stati casi di peste.


Vaccinazioni obbligatorie: nessuna
Avvertenze: Sono vivamente consigliate, previo parere medico, le vaccinazioni contro epatite A e B (molto diffuse nel Paese) e le vaccinazioni antidifterica, antitetanica e antipolio, contro il colera e la peste.
Evitare assolutamente il consumo di prodotti alimentari crudi o poco cotti, soprattutto pollame ed uova. Lavarsi frequentemente le mani con sapone disinfettante in particolare se si è in contatto con animali.
Si raccomanda di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente. Data la difficoltà di reperire medicinali di produzione occidentale, si suggerisce di partire con una scorta di farmaci adeguata alle proprie necessità.


AMBASCIATA D’ITALIA IN ULAANBAATAR:
ICC TOWER JAMIYAN GUNS STREET 9, 1ST KHOROO, SUKHBAATAR DISTRICT, ULAANBAATAR
TEL.: +97675551723 e +97675551724
TEL. DI EMERGENZA: +97694191120


Moneta
Tughrik o Tigrik (MNT) Cambio: circa 2,490 tughrik per un euro


Telefonia:
Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 00976
I gestori italiani hanno accordi di “roaming” con il gestore locale Mobicom. E’ possibile comprare schede locali ricaricabili: ci sono punti vendita all’aeroporto e ad Ulaan Baatar. La copertura e’ limitata ai pochi centri urbani. Gli Internet café sono molto diffusi. E’ consigliabile munirsi di un apparecchio GPS o di un telefono satellitare se si viaggia nelle zone interne del Paese.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!

Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!